.::Esox Mania Forum::.

http://www.esoxmania.com
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 bracconaggio, acque manifestazione ecc

Andare in basso 
Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
AutoreMessaggio
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mer 6 Gen 2010 - 19:42

Il gruppo siluto Italia sta organizzando questa iniziativa nazionale, seguendo la mia logica dellìunirsi e del non dividersi, e dello sposare tutte le iniziative giuste penso sia doversoo pubblicizzare questa lodevolissima iniziativa e anzi di darne ampio risalto e rafforzamento eccovi i punti salienti del manifesto





AGGIORNAMENTO ATTIVITA' UNGHERESI

SCARICA LA LOCANDINA E DIFFONDILA SU TUTTI I FORUM DI PESCA,

STAMPALA E PORTALA NEI NEGOZI DI PESCA DELLA TUA ZONA, E' ORA DI DIRE BASTA !!!



In un evoluzione sempre più sensibile verso l’ambiente del pescatore moderno, non poteva non essere affrontato il tema “del futuro”: lo stato dei fatti nel panorama di tutela e conservazione dei nostri ecosistemi acquatici e della risorsa ittica.
Le nostre ricchezze ambientali, il patrimonio ittico non sono risorse infinite, non oggi che il potere distruttivo della forte antropizzazione, dell’inquinamento e del bracconaggio assorbono più pesce di quanto si può rigenerare spontaneamente.
La morale del catch and relase, della compatibilità ambientale del moderno pescatore sportivo di fatto può sembrare un ipocrisia se poi non ci rendiamo conto che tonnellate di pesce quotidianamente vengono trafugate con scopi commerciali dai nostri fiumi o uccisi colpendo l’acqua: chi tutela, venera e rilascia la sua cattura, non può non reagire ai crimini che minacciano il futuro della nostra risorsa…
Quante volte vi siete imbattuti in bande di cittadini extra comunitari che operavano indisturbati prelievi illeciti di pesce, quante volte avete scorto scarichi abusivi lungo i fiumi e ritrovarli identici dopo mesi, anni…
Quante volte avete assistito a incaricati delle province che anziché proteggere i siti e la fauna recuperavano e mettevano all’asta legalmente i pesci recuperati dagli svasi, o battere decine di chilometri di fiume o lago con elettrostorditori con il pretesto di contenere gli alloctoni: quante volte avete assistito ad amministrazioni che vi vietano l’uso della terza canna, di un chilo in più di pastura, del pavimento della tenda e poi rilasciano decine di licenze professionali autorizzando scempi fatti con reti e nasse.
Quante volte avete chiamato per segnalare un crimine che minaccia la fauna ittica e quante volte vi hanno risposto: non abbiamo personale, non è di nostra competenza, non abbiamo mezzi…
Ma la licenza però noi la paghiamo ogni anno e quei siti sono casa nostra.
Se avete voglia di fare sentire che esiste una nuova coscienza, che meritiamo di avere un futuro diverso, che siamo NOI “il popolo dei pescatori sportivi” al momento l’unica volontà positiva che si frappone tra loro e i pesci, abbiamo tutti una possibilità di farci sentire.
Il 27 Febbraio a Papozze in provincia di Rovigo, in Piazza Libertà alle ore 09:00 si terrà la più grande adunata di pescatori sportivi, persone provenienti da tutto il territorio nazionale che hanno voglia di gridare sulle sponde del fiume Po che l’attuale gestione del patrimonio ittico è disastrosa, che nel 2010 non si può amministrare un bene inestimabile con leggi che risalgono a più di 80 anni addietro, che meritiamo di vedere ripristinare la legalità nei nostri corsi d’acqua e che chi è chiamato a vigilare cominci a farlo davvero.
Ogni pescatore, indipendentemente dalla tecnica che ama o dal luogo ove pesca ha in comune due elementi con tutti gli altri: l’acqua e il futuro, e il 27 febbraio noi saremo li a difenderli, senza “bandiere o simboli” ma solo con il cuore pieno di speranza per un futuro diverso.
La manifestazione è legalmente autorizzata, pacifica ma ferma nella sua volontà: se vi siete mai chiesti come affrontare in modo concreto questi mali oggi possiamo farlo insieme, dimostrando che 2 milioni di pescatori sportivi non si fanno mettere alla porta da un migliaio di bracconieri, “professionisti deviati” e inquinatori.
Un pacifico popolo che fino a ieri è stato in silenzio sarà quello che si metterà tra loro e i pesci, tra loro e uno sfruttamento tollerato, tra loro e la legittimazione di trasformare i nostri ecosistemi in liquide bare vuote.
Il 27 febbraio potrete cambiare da protagonisti il futuro e fermare insieme ciò che da soli sembrava inarrestabile.
Siete pronti?

Gianluca “il Basco” Milillo
Presidente del Gruppo Siluro Italia


Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
MICHEL

avatar

Numero di messaggi : 61
Età : 34
Localizzazione : SANTARCANGELO DI ROMAGNA
Umore : LUNATICO
Data d'iscrizione : 25.09.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Sab 9 Gen 2010 - 12:53

SALVO IPREVISTI PRESENTE!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Sab 9 Gen 2010 - 13:15

Bravissimo

io gli dedico uno spazio sulla rivista

speriamo di creare ECO!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
Mario

avatar

Numero di messaggi : 417
Età : 34
Localizzazione : Verona
Umore : Buono
Data d'iscrizione : 18.06.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Lun 18 Gen 2010 - 18:19

aggiungo questo:










Si fa tanto per la tutela del luccio (ferrara in primis) quando poi gli stessi canali e fiumi sono mete prelibate dei branconieri.
Fra il materiale ittico sequestrato compaiono anche i lucci...lucci magari seminati a fatica con sudore negli anni precedenti.
riporto a dover di cronaca anche questo articolo:
Pesca di frodo, sequestrato materiale per 6mila euro
Codigoro. Una pattuglia della Polizia Provinciale, a bordo della propria imbarcazione, durante un controllo sul Po di Volano, tra Codigoro e Lagosanto, ha sequestrato a due pescatori ungheresi di 37 e 31 anni, ben 150 metri di tramaglio, 1 barca di cinque metri e relativo carrello, 1 motore marino di 40 cavalli, 1 motore elettrico e relativa batteria.
L’intervento è avvenuto nel tardo pomeriggio quando era ormai buio ed i due pescatori di frodo si muovevano sul fiume in modo estremamente silenzioso, fruendo del motore elettrico. Al sopraggiungere dell’imbarcazione della Polizia provinciale gli stessi hanno accostato verso riva cercando di mimetizzarsi fra la vegetazione per sfuggire al controllo degli agenti che, pur nell’oscurità, grazie anche all’ausilio di un visore notturno, sono riusciti a scorgere le due figure raggiungendole immediatamente e scortandole fino all’attracco di Marozzo, da dov’erano partiti per la loro attività illecita.
I trasgressori sono stati sanzionati per complessivi 620 euro, mentre il valore del materiale sequestrato, in via cautelare, supera i 6.000 euro.
Il lungo tramaglio aveva lo scopo primario di catturare siluri, ma i due ungheresi avevano anche grossi ami ed uncini, anche di 15 o 20 centimetri di lunghezza, che sono vietati, spesso impiegati con “lamettiere” ovvero corde molto resistenti, appese da sponda a sponda, con affissi tanti ami molto grossi o con singoli cordini, sempre muniti di grossi ami, agganciati ai rami sporgenti lungo le sponde.
“Invito tutti coloro che vedono pescatori, di qualunque nazionalità – afferma il comandante della Polizia provinciale – che utilizzano metodi di pesca non consentiti, a chiamare il numero di pronto intervento 348-0448042 348-0448042 , per contribuire a contrastare tutte quelle forme illecite di pesca finalizzate esclusivamente ad una cattura indiscriminata dei pesci depredando il patrimonio ittico dei canali ferraresi, ed a tutelare, al contempo, la stragrande maggioranza di lenze estensi che, viceversa, sono corrette e rispettose delle regole”.

Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://mariomolisaniangler.blogspot.com
Luca

avatar

Numero di messaggi : 483
Età : 44
Localizzazione : Chiampo (vi)
Umore : adrenalinico
Data d'iscrizione : 08.07.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mar 19 Gen 2010 - 8:20

Sti maledetti vogliono pure il nostro sangue?????? bisogna darci dentro con queste manifestazioni che sicuramente faranno qualcosa vero????!!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
.Daniele.

avatar

Numero di messaggi : 3402
Età : 42
Localizzazione : Monterotondo(Roma)
Umore : Più che positivo
Data d'iscrizione : 19.08.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mer 24 Feb 2010 - 17:13

...IN RILIEVO...

_________________
...SORCIO76......Pesco praticando C&R... ...e lo faccio pescando a 360°......il Tevere nel cuore...

Mio padre mi raccontava che suo nonno, alla tenera età di 80 anni, era intento a piantare un piccolo melo. Gli domandarono che lo faceva a fare e lui rispose: "è per chi verrà". Io su quella pianta mi ci sono arrampicato e ci facevo l'altalena.
Jakko
Io preferisco prendere dei pesci senza sapere esattamente il perché che non prendere dei pesci e sapere esattamente il perché
Manni

...Aderisci anche TU...IO sono il 1°...***Manni Fans Club***Manni Fans Club***Manni Fans Club***
www.studiogeta.it
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
.Daniele.

avatar

Numero di messaggi : 3402
Età : 42
Localizzazione : Monterotondo(Roma)
Umore : Più che positivo
Data d'iscrizione : 19.08.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mer 24 Feb 2010 - 19:09

"E-Mail tra "Il Basco" Gianluca Milillo e Roberto Ripamonti"


"Non si scherza più. Oramai l'epoca delle belle parole e degli incontri con le amministrazioni che ci trattano a..... pesci in faccia è finita.
Ora partono le denunce e gli esposti e qualcuno comincia davvero a preoccuparsi perché il castello che hanno costruito si sta smontando. Si tratta solo di aprire alcune carte e leggerle, di denunciare alcune situazioni e di obbligare le autorità ad intervenire sempre. Ma i passi compiuti, avanti sono grandissimi
In realtà il cappio lentamente si sta stringendo e stanno emergendo responsabilità che coinvolgono tanti, forse troppi.
E' VITALE esserci a Papozze ed in ogni altra occasione di incontro perché solo questa unione d'intenti ci aiuta a spaventare chi sta distruggendo le nostre acque. Ho appena sentito che gli ungheresi sono arrivati nel Matese (Campania) per cui l'attacco è a 360° . SE non ci facciamo sentire con forza, tra poco non avremo più nulla ma è importante non lasciare le persone che hanno portato alla ribalta queste situazioni, da sole. Perché la posta in gioco è alta così come gli interessi che sono stati toccati. Qusto è un giro di molti milioni di euro, non di 4 carpe prese da un fiume o un lago e mese in una cava!
Proviamo ad esserci, diamo il nostro appoggio e cerchiamo di non spaccarci su questioni frivole perché non è questo il momento.
Grazie
Roberto Ripamonti "


Qualcuno ora salterà dalla sedia...

_________________
...SORCIO76......Pesco praticando C&R... ...e lo faccio pescando a 360°......il Tevere nel cuore...

Mio padre mi raccontava che suo nonno, alla tenera età di 80 anni, era intento a piantare un piccolo melo. Gli domandarono che lo faceva a fare e lui rispose: "è per chi verrà". Io su quella pianta mi ci sono arrampicato e ci facevo l'altalena.
Jakko
Io preferisco prendere dei pesci senza sapere esattamente il perché che non prendere dei pesci e sapere esattamente il perché
Manni

...Aderisci anche TU...IO sono il 1°...***Manni Fans Club***Manni Fans Club***Manni Fans Club***
www.studiogeta.it
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mer 24 Feb 2010 - 19:37

MAMMA MIA CHE roba speriamo di non essere arrivati tardi verso questa situazione globale !!!!

Io il mio l'ho fatto e lo farò sempre come giornalista, forse sono stato il primo, per quel che so, quindi diciamo tra i primi a sacrificare qualche pagina di tecnica in favore della manifestazione nazionale contro questi misfatti.....

I pescatori tutti dovrebbero cominciare a pensare a qualche uscita in meno magari e qualche impegno in più in tal senso, o perlomeno aiutare ove è possibile quando ci sono aggregaizioni o movimenti o situazioni per far qualcosa!!!!

NON Diciamo sempre la solita frase , ma invece di pensare a quello perchè non fate quest'altro? Troppe voltel'ho sentita, me la dicevano anche gli industriali che gettavano veleni nel fiume....."mi dicevano: Guarda è vero noi qualcosa facciamo...ma perchè invece di rompere a noi non andate in quella fabbrica più su ...quella si.....è ovvio che pure andande nell'altra ce ne era sempre una più su o più colpevole!!!!!!

QUindi cominciamo da qualsiasi cosa...ma cominciamo ..e se c'è qualcuno che èpartito uniamoci.....

non facciamo la beceraggine di dire...ma quelli sono quelli che pescano il siluro.....o altre amenità simili

perora uniamoci contro inquinatori e bracconatori o peggio cementificatori o devastatori!!!!!

Poi il resto lo vedremo ....sempre se qualcosa da salvare ancora ci sarà!!

COn i cuore di pescatore ecologista ! Senza estremismi, senza puzze sotto al naso!
semplicemente per dare a mio figlio alcune gioie e luoghi eccche io ho stesso ho potuto vivere
Americo
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
MGPIKE

avatar

Numero di messaggi : 1481
Età : 31
Localizzazione : Trentino
Umore : PIKE and BASS fanatic
Data d'iscrizione : 15.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 25 Feb 2010 - 6:54

Maledetti bracconieri....... Se si potesse dividere il mondo (compresa l'aria) in 2, metà per inquinatori e bracconieri, meta C&R e persone civili e rispettose dell'ambiente, mezzo mondo sarebbe un paradiso!!!!!!!!!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Dado
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3096
Età : 36
Localizzazione : Firenze
Umore : buono
Data d'iscrizione : 11.09.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 25 Feb 2010 - 7:33

Che scandalo.....sono sempre i soliti discorsi in qualsiasi ambito, scuola, loavoro, ambiente...e particamente tutto quello che ha a che fare con la nostra vita... e sempre i soliti a rimmetterci...BASTA!!! Dobbiamo iniziare a impegnarci TUTTI per tutelarci

_________________
-ESOX C&R ESOX C&R ESOX C&R ESOX C&R ESOX C&R
                         
-I LOVE PIKE

-I LOVE BIG SOFT LURES

-SEMPRE IN PESCA
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
MGPIKE

avatar

Numero di messaggi : 1481
Età : 31
Localizzazione : Trentino
Umore : PIKE and BASS fanatic
Data d'iscrizione : 15.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 25 Feb 2010 - 13:08

Ma fin che sono in vita quelle persone faranno quello che han sempre fatto!!!!!!!!! Guarda se i potenti riescono a metterli in galera....... acnhe se molte volte è palese che hanno colpa......... e loro ci sono e continuano.........
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
.Daniele.

avatar

Numero di messaggi : 3402
Età : 42
Localizzazione : Monterotondo(Roma)
Umore : Più che positivo
Data d'iscrizione : 19.08.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 25 Feb 2010 - 14:54

Tratto da "CarpFishingForum"


Ciao a tutti, ringrazio Andrea per avermi offerto questa opportunità e ringrazio TUTTI VOI, ancora una volta per il fantastico momento che abbiamo vissuto a Carp Italy parlando di "Carp Volanti". Alcune cose si sono mosse da quei giorni e sono partiti i primi esposti. ma ne riparleremo.
Io, lo premetto subito, non potrò essere a Papozze per ragioni di lavoro nonostante avessi chiesto di essere lasciato libero quel giorno. NOn è stato possibile e me ne dolgo. ma la mia presenza non è affatto importante poiché quella di TUTTI VOI che potrete supererà ogni possibile defezione. IN quei giorni ci sarà il blocco del traffico ad ostacolarci ma questo, non fermerà certamente l'onda che si è messa in moro e che dovrà travolgere tutti coloro che hanno vissuto sull'illecito a danno delle nostre acque e del nostro patrimonio. Ieri ho saputo che gli ungheresi sono arrivati anche nel Matese (Campania) a distruggere un laghetto che una vola ospitava tante carpe. Significa che siamo sotto attacco e dobbiamo reagire in modo granitico e senza eccezioni. Nella legge che Gianluca "IUl Basco" e molto marginalmente, il sottoscritto, abbiamo prodotto si dice in chiaro che nessuno straniero deve poter godere della licenza di pesca professionistica. Perché le nostre acque ci appartengono a prescindere dalle cose che si dicono a Bruxelles. Abbiamo aperto una falla e continueremo a battere il chiodo su riviste e tv finchè non arriveremo a distruggere la filiera criminale che sta facendo soldi a palate con i nostri fiumi. Ora sappiamo che esistono responsabilità e connessioni che non ci aspettavamo. Ora sappiamo che alcuni dei nostri sospetti, erano davvero fondati. Per questo, a Papozze dobbiamo essere presenti a dare visibilità alle nostre proteste!. Vi annuncio di essere riuscito a coinvolgere alcuni esponenti politici di livello nazionale che , se lo vorranno, saranno gli sponsor della nostra legge quadro e saranno cassa di risonanza per tante altre iniziative. E' vitale , mettere da parte le beghe da bar dello sport e cominciare a pensare che tutta la pesca nazionale è sotto attacco, non i carpiti o i silurisiti soltanto. Ecco perché dobbiamo fare proseilitismo e andare a Papozze e dare il nostro sostegno a coloro che si sono esposti in prima persona.
Grazie a tutti
Roberto Ripamonti

_________________
...SORCIO76......Pesco praticando C&R... ...e lo faccio pescando a 360°......il Tevere nel cuore...

Mio padre mi raccontava che suo nonno, alla tenera età di 80 anni, era intento a piantare un piccolo melo. Gli domandarono che lo faceva a fare e lui rispose: "è per chi verrà". Io su quella pianta mi ci sono arrampicato e ci facevo l'altalena.
Jakko
Io preferisco prendere dei pesci senza sapere esattamente il perché che non prendere dei pesci e sapere esattamente il perché
Manni

...Aderisci anche TU...IO sono il 1°...***Manni Fans Club***Manni Fans Club***Manni Fans Club***
www.studiogeta.it


Ultima modifica di SORCIO76 il Gio 25 Feb 2010 - 14:59, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
.Daniele.

avatar

Numero di messaggi : 3402
Età : 42
Localizzazione : Monterotondo(Roma)
Umore : Più che positivo
Data d'iscrizione : 19.08.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 25 Feb 2010 - 14:57

Tratto da "CarpFishingForum"


Non molti di voi sanno che in seguito al fenomeno delle "carpe volanti" e alla distrazione degli esemplari dai Siluro prelevati durante gli svasi, io, come Presidente del GSI, Agostino Zurma Presidente del CFI e Roberto Ripamonti, abbiamo presentato un esposto presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Bologna.

A causa di un passaparola che ha distorto il senso e la finalità di questo documento credo sia necessario fare chiarezza:
la finalità di un recupero durante l'asciutta di una segmentazione idraulica di un canale è quello di salvaguardare la fauna ittica che, a causa di uno sfavorevole volume idrico rischia di morire.
Il recupero tecnicamente, deontologicamente e da un punto di vista autorizzativo non dovrebbe avere altro fine.
In realtà cosa abbiamo visto (e documentato e quindi esposto): che molto del pesce prelevato viene distratto da aziende ittiogeniche che portano questi prodotti al di fuori della tracciabilità consentita e autorizzata traendone un ingiusto vantaggio.

In particolare: nessuno si è chiesto ne ha tracciato dove Carpe e Siluri prelevati siano stati destinati.
Se le Carpe, come è intuibile sono finite vive in siti diversi da quello di prelievo (e da stabilire comunque la locazione di destinazione) il rischio per i Siluri è che siano stati commercializzati per fini alimentari, violando leggi sanitarie ed esponendo il potenziale consumatore finale a rischi connessi al suo consumo come alimento.

Il senso dell'esposto è questo: che si ricostruisca la tracciabilità e la legalità del pesce prelevato ed entrato nella disponibilità privata.

L'intero futuro della pesca sportiva dipende esclusivamente dalla conservazione sia della fauna ittica e sia degli ambienti acquatici: se uno dei due fattori viene compromesso le stesse concessioni degli enti che rendono fruibili i siti sono inefficaci ad uno sviluppo.

Pertanto se strutture private che si inseriscono nel circuito dei recuperi approfittano di queste attività come un vantaggio economico, oltre ad un potenziale rischio per la salute pubblica si innesca un processo di impatto ambientale, in quanto il pesce che originariamente si trovava nell'area messa in asciutta viene distratto dagli ecosistemi e dalla fruibilità pubblica.

Questo è il senso e il fine dell'esposto: qualsiasi voce o chiacchiera che attribuisce finalità diverse non corrisponde alla realtà, quale il voler colpire l'ente pubblico (con i quali invece possiamo e desideriamo collaborare a piani di rivalutazione e gestione ambientale), la FIPSAS (con la quale esiste un consolidato e fattivo sforzo comune in materia di tutela degli ecosistemi) o le Aziende del settore.

In particolare quest'ultime sono quelle che maggiormente possono venire penalizzate se le aree sottoposte a svasi diventano sterili o se trasferimenti incontrollati di pesce possono creare impatti ambientali diffondendo parassiti, patologie o sovrapposizioni genetiche che portano alla contrazione ittica del sito di destinazione, perchè senza pesce non c'è pesca e senza pesca non c'è indotto, senza indotto non c'è ne evoluzione ne futuro...

Tutelando l'acqua e proteggendo la fauna ittica da malversazioni o da gestioni e iniziative private che non hanno uno studio di fattibilità alle spalle proteggiamo il futuro della pesca e se questo turba "un equilibrio" politico e gestionale ne prendiamo atto, così come le amministrazioni prendano atto che nelle associazioni coinvolte devono vedere un'opportunità di soluzione e non un ostacolo.

Gestire un patrimonio come quello acquatico è una responsabilità immensa, ne siamo consapevoli, ma nessuno si senta solo: amministrazioni, Federazione, associazioni e ogni singolo pescatore responsabile può contribuire in sinergia per implementare il sistema di protezione e fruibilità, e se in questo percorso si notano dei reati, è giusto, come il senso civico impone, di denunciarli agli organi competenti, in modo che quella terra di frontiera che sono le nostre acque non sia più terra di conquista ma un bene da valorizzare e proteggere insieme.

Il Basco

_________________
...SORCIO76......Pesco praticando C&R... ...e lo faccio pescando a 360°......il Tevere nel cuore...

Mio padre mi raccontava che suo nonno, alla tenera età di 80 anni, era intento a piantare un piccolo melo. Gli domandarono che lo faceva a fare e lui rispose: "è per chi verrà". Io su quella pianta mi ci sono arrampicato e ci facevo l'altalena.
Jakko
Io preferisco prendere dei pesci senza sapere esattamente il perché che non prendere dei pesci e sapere esattamente il perché
Manni

...Aderisci anche TU...IO sono il 1°...***Manni Fans Club***Manni Fans Club***Manni Fans Club***
www.studiogeta.it
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Pietro
Bass Maniaci
Bass Maniaci


Numero di messaggi : 1842
Età : 45
Localizzazione : Lodi
Umore :
Data d'iscrizione : 02.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Sab 24 Apr 2010 - 4:51

http://edicola.ilcittadino.it/edicola/Articoli/2010/04/24/BL01-aa.asp?Data=24/04/2010&Pagina=42

In provincia di Lodi, fimalmente uqalcosa si sta facendo........ma e' ancora troppo poco.....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Pietro
Bass Maniaci
Bass Maniaci


Numero di messaggi : 1842
Età : 45
Localizzazione : Lodi
Umore :
Data d'iscrizione : 02.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Sab 24 Apr 2010 - 4:54

Livragan Avevano catturato cento chili di pesci, ora dovranno pagare una sanzione di 7mila euro
Presi quattro pescatori abusivi
Erano entrati nella roggia sotterranea “armati” di reti



livraga Pescatori abusivi fanno razzia di pesci nel roggione Somaglia. Oltre cento chili, presi gettando in acqua le reti in un punto in cui la roggia corre sotterranea per oltre un chilometro e attraversa il centro di Livraga.Quattro romeni sono stati sorpresi giovedì pomeriggio dalla polizia provinciale, che aveva ricevuto una segnalazione per alcuni movimenti sospetti nei pressi del corso d’acqua. Hanno provato a scappare gettando a terra il pesante bottino della loro attività illecita, ma gli agenti sono stati più veloci di loro e li hanno bloccati. Ora dovranno pagare complessivamente una maxi sanzione di quasi 7mila euro, mentre tutti i pesci che avevano pescati sono stati rimessi in acqua.Si tratta del secondo caso di pesca abusiva scoperto in poche settimane. A fine marzo infatti a Villanova tre cittadini, anche allora romeni, erano stati sorpresi con 50 esemplari di carpa.Giovedì quindi la polizia provinciale ha ricevuto una segnalazione a metà pomeriggio alla propria centrale operativa sulla presenza a Livraga di persone che pescavano in modo irregolare. Così due pattuglie sono andate sul posto, ma inizialmente non hanno notato nulla di sospetto: vicino alla roggia infatti non c’era nessuno, solo una persona ferma accanto a un ponticello e priva di tutta l’attrezzatura per la pesca. Gli agenti erano già sul punto di tornare indietro, ma hanno avuto un’intuizione pensando che quella persona in realtà potesse essere un “palo”. Il roggione Somaglia infatti a Livraga entra in un canale sotterraneo del diametro di circa un metro e scompare alla vista per più di un chilometro, per tornare in superfice una volta oltrepassato il centro abitato: il livello basso dell’acqua poteva permettere a qualcuno di entrare e fare razzia di pesci senza essere visto da nessuno. Così una pattuglia è andata a posizionarsi all’uscita della sezione intubata, dalla parte opposta rispetto al ponticello dove c’era il “palo”, e si sono messi in attesa. Dopo mezz’ora tre persone sono sbucate dal tunnel con tutto il carico di pesce: carpe, cavedani, carasi, arborelle, barbi e siluri per un peso di oltre cento chili. In mano avevano inoltre l’attrezzatura vietata, in particolare i retini che loro avevano messo in acqua per catturare i pesci. I pescatori hanno tentato di fuggire, ma dopo alcuni metri sono stati raggiunti e bloccati.Le violazioni contestate ai quattro riguardano la pesca senza licenza e senza aver pagato le relative tasse di concessione regionale, l’uso di strumenti vietati, il superamento della quantità massima giornaliera di cattura (5 chili a persona), l’aver pescato e detenuto 30 esemplari di carpe in periodo vietato (dal 15 aprile al 15 giugno). I romeni provenivano da fuori provincia, ma il sospetto è che fossero già venuti altre volte a pescare a Livraga e che conoscessero bene la zona. I controlli contro la pesca abusiva, già incrementati nelle ultime settimane, proseguiranno anche nei prossimi giorni.Davide Cagnola
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Limousine

avatar

Numero di messaggi : 1327
Età : 41
Localizzazione : Civitella Val di Chiana (AR)
Umore : Ottimo, sempre
Data d'iscrizione : 12.09.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Sab 24 Apr 2010 - 6:46

Bellissima notizia Pietro Smile Smile Smile
Soprattutto mi fa piacere che il bottino sia stato reimmesso Smile
Si fanno tante critiche alla Polizia Provinciale che non controlla, questa volta (e tante altre( ha fatto egregiamente il proprio dovere Smile Smile Smile

Bravi e grazie Pietro per la buona nuova Smile
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://bigpikesadventures.blogspot.com/
Rici

avatar

Numero di messaggi : 123
Età : 45
Localizzazione : VR
Umore : Alternativo
Data d'iscrizione : 13.10.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mar 27 Apr 2010 - 21:12

Rici mi dispiace ma il tuo post era proprio sul limite....per buon senso l'ho dovuto cancellare (Fulvio)
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.predatorfish.it
BOBO

avatar

Numero di messaggi : 538
Età : 43
Localizzazione : Brianza
Umore : Buono
Data d'iscrizione : 15.05.08

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mer 28 Apr 2010 - 6:38

GRandissimi...ce ne fossero di guardie cosi attente in ITalia.

PS: AI rumeni infami bracconieri ...la galera altro che 7000 euri.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
MGPIKE

avatar

Numero di messaggi : 1481
Età : 31
Localizzazione : Trentino
Umore : PIKE and BASS fanatic
Data d'iscrizione : 15.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 29 Apr 2010 - 6:14

Vorrei proprio sapere se i 7000€ son stati pagati....... Ragazzi, non pagano nemmeno le multe da 38€ figuriamoci da 7000€.......L'azione è ammirabile, le guardie hanno fatto il loro dovere, ma la giustizia, come al solito, in Italia lascia desiderare.......
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Pietro
Bass Maniaci
Bass Maniaci


Numero di messaggi : 1842
Età : 45
Localizzazione : Lodi
Umore :
Data d'iscrizione : 02.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mar 1 Giu 2010 - 8:15

Nella rete dei controlli finiscono tre cittadini romeni, altrettanti bulgari e due italiani
Pizzicati altri otto pescatori abusivi
E tra lodigiani in regola e “colleghi” dell’Est si sfiora la rissa



n Sfiorata la rissa fra pescatori italiani in regola e “abusivi”. La polizia provinciale è dovuta intervenire infatti domenica mattina per dividere due diversi gruppi di pescatori che si erano affrontati nei pressi di Castelnuovo: i primi si lamentavano per i danni provocati dall’abusivismo, sia a loro che ai pesci; i secondi sono arrivati alle minacce verbali per difendere la loro posizione.È successo anche questo nel corso dei controlli disposti nel fine settimana dalla Provincia di Lodi proprio per contrastare la presenza, sempre più massiccia, lungo fiumi e rogge del territorio di persone che impugnano regolarmente la canna da pesca senza avere la regolare licenza e senza avere versato le tasse di concessione regionale. Si tratta soprattutto di cittadini dell’Est Europa, che alimentano in questo modo una sorta di “mercato nero” del pesce o più semplicemente cercano qualcosa da mangiare, senza curarsi dei pericoli che fanno correre ad alcune specie ittiche pregiate come la trota marmorata, a rischio di estinzione.Domenica mattina, quindi, la polizia provinciale con l’aiuto dei carabinieri di Castelnuovo Bocca d’Adda e delle guardie venatorie, ittiche ed ecologiche volontarie della Provincia ha controllato nella zona compresa fra Castelnuovo, Caselle Landi, Meleti e Maccastorna (in particolare alla confluenza fra Adda e Po, considerato un punto molto pescoso) 17 pescatori di cui otto sono risultati irregolari: si tratta di tre cittadini romeni, altrettanti bulgari e due italiani, che ora dovranno pagare complessivamente una multa di quasi mille euro.Prosegue quindi la “guerra” della Provincia ai pescatori abusivi. Quella dei giorni scorsi è stata infatti la quarta operazione in grande stile effettuata in poco più di un mese, con il sequestro di diverse tonnellate di pesce già pescato fra Spino, Villanova e Livraga.«Io stesso ho dato l’indicazione al comandante Miano di rafforzare il più possibile i pattugliamenti - commenta l’assessore a caccia e pesca Matteo Boneschi -. Si tratta di uno stillicidio, perché gli abusivi sembrano intenzionati a continuare nelle loro pratiche: questo, anziché scoraggiarci, ci invoglia a intensificare gli sforzi. L’abusivismo è odioso e mina la fiducia di chi ha senso civico, in ambito di pesca, come in tutti gli altri campi. Non possiamo lasciare che ciò avvenga».Altri controlli mirati quindi verranno ripetuti anche nei prossimi mesi, soprattutto nei fine settimana, quando la presenza di pescatori su tutti i corsi d’acqua di competenza provinciale, e in particolare sul fiume Po, è più massiccia.Davide Cagnola

Sembra proprio che qui da me le guardie e i pescatori in regola si stiano davvero incazzando.....speriamo....ma e' ancor poco...poco...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
autoctono

avatar

Numero di messaggi : 6
Età : 62
Localizzazione : Biella
Umore : agitato
Data d'iscrizione : 31.05.10

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 3 Giu 2010 - 8:09

BOBO ha scritto:
GRandissimi...ce ne fossero di guardie cosi attente in ITalia.

PS: AI rumeni infami bracconieri ...la galera altro che 7000 euri.

Cosi' poi li manttieni anche......
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.pescaepesca.org
Pietro
Bass Maniaci
Bass Maniaci


Numero di messaggi : 1842
Età : 45
Localizzazione : Lodi
Umore :
Data d'iscrizione : 02.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Gio 3 Giu 2010 - 9:46

Preferisco mantenerli in galera che fuori, almeno non fanno danni.....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
autoctono

avatar

Numero di messaggi : 6
Età : 62
Localizzazione : Biella
Umore : agitato
Data d'iscrizione : 31.05.10

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Ven 4 Giu 2010 - 9:34

Asterix ha scritto:
Preferisco mantenerli in galera che fuori, almeno non fanno danni.....

Tanto i danni alle acque li fanno gli industriali con il beneplacito dei politici.....

Cioè tu mandi in galera perchè braccona? Per quanto tempo?
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.pescaepesca.org
Pietro
Bass Maniaci
Bass Maniaci


Numero di messaggi : 1842
Età : 45
Localizzazione : Lodi
Umore :
Data d'iscrizione : 02.01.09

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Ven 4 Giu 2010 - 16:49

Guarda, tanto per capirci, e poi la chiudo subito, fosse per me in italia di quelli li non c'e' ne sarebbe nemmeno uno , quindi vedi tu.....
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
autoctono

avatar

Numero di messaggi : 6
Età : 62
Localizzazione : Biella
Umore : agitato
Data d'iscrizione : 31.05.10

MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   Mar 8 Giu 2010 - 9:16

Anarchia pura
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.pescaepesca.org
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: bracconaggio, acque manifestazione ecc   

Torna in alto Andare in basso
 
bracconaggio, acque manifestazione ecc
Torna in alto 
Pagina 1 di 2Vai alla pagina : 1, 2  Seguente
 Argomenti simili
-
» Manifestazione in Cansiglio - 10 novembre 2013
» Barca in acque interne e/o in mare
» Roma 11 ottobre
» integratori fai da te
» Geoingegneria: test delle acque

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
.::Esox Mania Forum::. :: Normative ed ecologia-
Vai verso: