.::Esox Mania Forum::.

http://www.esoxmania.com
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI

Andare in basso 
Vai alla pagina : Precedente  1, 2
AutoreMessaggio
ESOXMAN

avatar

Numero di messaggi : 315
Età : 38
Localizzazione : Roma
Umore : ...INSOMMA...
Data d'iscrizione : 26.06.09

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Mer 23 Mar 2011 - 12:03

americo ha scritto:
REFERENDUM 12 E 13 GIUGNO 2011

Secondo legge potevano essere svolti tra il 15 aprile e il 15 giugno, ma i referendum abrogativi sono stati in fine fissati per il 12 e 13 giu gno, quindi senza unire il voto con le elezioni amminstrative del 15–16 maggio.

(Questa scelta è stata avvallata da pochi giorni da una votazione parlamentare che ha re spinto, per un solo voto, una mozione per l’accorpamento delle votazioni.)

....Hai ragione Americo ma come scritto sopra sono ancora fiducioso che possano essere accorpate....

_________________
...AMO QUELLA COSA CHE FINISCE PER "NO"!!!...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
tiber

avatar

Numero di messaggi : 1232
Età : 49
Localizzazione : ROMA
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 17.01.09

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Mer 23 Mar 2011 - 15:56

Vi ricordo che l'acqua è un bene pubblico,demaniale.
Per privatizzazione,si intende la gestione,non la proprietà dell'acqua che è e sarà sempre pubblica.
L'acqua per chi non se ne fosse ancora accorto,noi oggi la paghiamo,non è gratis !!!
Infatti i contatori servono a questo:contare quanti metri cubi consumiamo e,in base al consumo,quanto pagare.
Se la gestione dell'acqua passasse ai privati avremo nè più,nè meno,quello che sta accadendo nella telefonia,nell'energia elettrica,nelle banche,nelle assicurazioni,ecc.:tanti gestori che fanno le loro offerte e i consumatori che scelgono in base ai loro bisogni.
Il 17 marzo abbiamo festeggiato(prima volta assoluta nella storia italiana,neanche quando ci fu l'anniversario dei 100 anni dell'unità d'Italia si festeggiò il 17 marzo come festa nazionale)l'unità d'Italia(a proposito di ricorrenze, il 2011 è il 150° annivrsario della guerra civile americana).
Questa data,questa festa,probabilmente,non sarà più festeggiata in futuro,una festa "una tantum" che solo noi italiani potevamo creare:per me se è festa,deve esserlo sempre,ogni anno,non ogni 150 anni !!!
Questa festa è costata all'Italia in produzione industriale ecc,ecc, 4 miliardi di euro ( confrontati ai 400 milioni lordi del 12 giugno sono bazzecole).

Lucciosamente,
Tiber
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Mer 23 Mar 2011 - 17:56

Quindi Tiber abbiamo buttato 4miliardi e 400 milioni.... secondo me già i 400milioni sarebbero bastati già per risolvere mille problemi, figurati i 4 miliardi....

avanti il prossimo ministro che riesce a trovare come sprecarne ancora!!! poi però gli stipendi non salgono manco di 2 euro perchè siamo in crisi, poi però si fanno classi di 30 alunni perchè dobbiamo risparmiare, poi però ...poi però.....

Quando dobbiamo avere non si può perchè stiamo in crisi , poi quando devono fregarci nel tentativo di non far raggiungere il quorum allora tutto è possibile anche buttare i soldi per riaprire da capo i seggi elettorali in periodo di vacanze o quasi quando erno stati aperti per una consultazione elettorale due settimane prima....andate al mare non a votare ....già li sento.......

Per l'acqua non riesco a concepire che un bene primario come acqua aria ecc possano mai essere gestiti da privati, perchè se un privato gestisce DEVE necessariamente guadagnarci!
La parola commercio non può coesistere secondo me con la distribuzione di un bene naturale primario....la distribuzione dell'acqua dovrebbe essere pubblica con un miglioramento della gestione degli introiti per rifacimento e controllo tubature e distribuzione stop non per guadagnarci ed avere un utile. Poi nel caso di guadagni più se ne consuma e meglio è... per il gestore....anche questo non è compatibile con la misurata gestione di un bene primario naturale prezioso insostituibile e da non sprecare.

Oggi ad esempio i primi 50 litri sono gratuiti per tutti lo saranno ancora? tanto per citare un esempio



_________________
My new homepage : www.ipike.it
italian fishing guide


Ultima modifica di americo il Mer 23 Mar 2011 - 18:20, modificato 4 volte
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
Turo

avatar

Numero di messaggi : 588
Età : 36
Localizzazione : Prato
Umore : Armonico
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Mer 23 Mar 2011 - 18:09

americo ha scritto:

Per l'acqua non riesco a concepire che un bene primario come acqua aria ecc possano mai essere gestiti da privati

IDEM!
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
tiber

avatar

Numero di messaggi : 1232
Età : 49
Localizzazione : ROMA
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 17.01.09

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Mer 23 Mar 2011 - 21:27

Allora,prima di tutto, una premessa:

Io bevo l'acqua del rubinetto e non quella in bottiglia,salvo rarissime volte che vado in pizzeria e/o al ristorante.
Io riporto quello che dicono gli esperti del settore in vari incontri.

I comuni fanno pagare l'acqua come vogliono,con il loro prezzo.
Ci sono comuni dove l'acqua costa poco e altri dove costa tantissimo.
In alcuni comuni siciliani ,l'acqua c'è per tre giorni alla settimana.
I cittadini di questi comuni per lavarsi,bere,mangiare,cucinare,devono comprare l'acqua in bottiglia.
I comuni,però, fanno pagare ai cittadini le bollette come se l'acqua arrivase ogni giorno !!! Se i cittadini protestano,i comuni gli dicono:"paga e zitto !!!"
La differenza tra un gestore privato e un gestore pubblico è che il gestore pubblico,specie se c'è solo lui a gestire quel bene(monopolio),se i cittadini protestano per la scarsa qualità del servizio o del bene,non gliene frega niente delle proteste,forte della sua situazione di monopolio sul quel bene/servizio,perchè dice ai cittadini"è così,che vi piaccia o no".
Se,invece, il gestore è privato ed è in concorrenza con il gestore pubblico per quel servizio/bene e si sente dire dai cittadini "il tuo servizio/bene è uno schifo !!!O cambi oppure andiamo da un altro",immediatamente corre ai ripari:perchè?! Perchè ,altrimenti,perde clienti e poi chiude.
E' la stessa cosa che accade se un impiegato statale è scortese con una persona,non gli fanno niente e lui ne approfitta:"tanto non mi caccia nessuno...penserà tra sè e sè.Invece,se la stessa cosa fosse stata fatta da un privato,sarebbe stato,quantomeno, reguardito a dovere.
A Roma,negli anni '60/ '70 il comune dava gratis 300 litri di acqua al mese.
Se superavi questa franchigia, ogni litro in più che consumavi lo pagavi.
Ora non so,ma mi sa che paghi anche un decilitro che consumi....
Confermo il costo del 17 marzo.Comunque, ci sono anche altri sprechi statali quotidiani a cui rimediare:auto blu,bonus ai parlamenteri,stipendi dei politici e dei dipendenti di Camera e Senato,ecc.
Senza Rancore.

Lucciosamente,
Tiber
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 6:33

tiber ha scritto:
Allora,prima di tutto, una premessa:

Io bevo l'acqua del rubinetto e non quella in bottiglia,salvo rarissime volte che vado in pizzeria e/o al ristorante.
Io riporto quello che dicono gli esperti del settore in vari incontri.

I comuni fanno pagare l'acqua come vogliono,con il loro prezzo.
Ci sono comuni dove l'acqua costa poco e altri dove costa tantissimo.
In alcuni comuni siciliani ,l'acqua c'è per tre giorni alla settimana.
I cittadini di questi comuni per lavarsi,bere,mangiare,cucinare,devono comprare l'acqua in bottiglia.
I comuni,però, fanno pagare ai cittadini le bollette come se l'acqua arrivase ogni giorno !!! Se i cittadini protestano,i comuni gli dicono:"paga e zitto !!!"
La differenza tra un gestore privato e un gestore pubblico è che il gestore pubblico,specie se c'è solo lui a gestire quel bene(monopolio),se i cittadini protestano per la scarsa qualità del servizio o del bene,non gliene frega niente delle proteste,forte della sua situazione di monopolio sul quel bene/servizio,perchè dice ai cittadini"è così,che vi piaccia o no".
Se,invece, il gestore è privato ed è in concorrenza con il gestore pubblico per quel servizio/bene e si sente dire dai cittadini "il tuo servizio/bene è uno schifo !!!O cambi oppure andiamo da un altro",immediatamente corre ai ripari:perchè?! Perchè ,altrimenti,perde clienti e poi chiude.
E' la stessa cosa che accade se un impiegato statale è scortese con una persona,non gli fanno niente e lui ne approfitta:"tanto non mi caccia nessuno...penserà tra sè e sè.Invece,se la stessa cosa fosse stata fatta da un privato,sarebbe stato,quantomeno, reguardito a dovere.
A Roma,negli anni '60/ '70 il comune dava gratis 300 litri di acqua al mese.
Se superavi questa franchigia, ogni litro in più che consumavi lo pagavi.
Ora non so,ma mi sa che paghi anche un decilitro che consumi....
Confermo il costo del 17 marzo.Comunque, ci sono anche altri sprechi statali quotidiani a cui rimediare:auto blu,bonus ai parlamenteri,stipendi dei politici e dei dipendenti di Camera e Senato,ecc.
Senza Rancore.

Lucciosamente,
Tiber

Sono decenni che lottiamo, contro gli sprechi e la malagestione dell'acqua, in alcuni luoghi con successoin altri con insuccesso, ma la situazione nel momento in cui dal bene acqua bisogna produrre un guadagno, tutto diverrà ancora più difficile. Se devono guadagnarci sai quanto gli importerà di riparare le condutture? Se ci fosse una perdita post contatore sai quanto gli importerebbe basta che gira.....la ruota e quindi crescano i soldi guadagnati...

ribadisco, poi il mondo è bello perchè è vario, secondo me non è pensabile che qualcuno possa gestire beni primari vitali per guadagnarci!!

E guarda caso in molti paesi d' Europa stanno facendo dietrofront! La Francia , fu tra le più accanite sostenitrici della gestione privata dell'acqua, doveva essere la panacea per tutti i mali , invece è stata solo la panacea per il portafogli di alcuni..... ora ci ha ripensato, e così altre realtà sai perchè? Perchè non solo i problemi che si tentava di risolvere sono cresciuti a dismisura, ma con essi anche i costi visto che chi gestiva doveva guadagnarci!!!!! Mica gestiscono l'acqua perchè sono missionari sa?

incollo questo pezzo Che fotografa la situazione Francese , che scelse di privatizzare l'acqua :

Aumento sistematico dei prezzi non accompagnato da un conseguente miglioramento dei servizi, abusi, prezzi gonfiati, casi di corruzione, servizi obsoleti e totale mancanza di trasparenza contabile; sono queste alcune delle motivazioni alla base di un trend oggi in continua evoluzione, quello della ri-municipalizzazione, nella gestione dell’acqua in Francia.
Ma facciamo un passo indietro.

La Francia è stato uno dei paesi pionieri in Europa per quanto riguarda il passaggio da una gestione pubblica ad una gestione privata dell’acqua; fu Jacques Chirac nel 1984, quando era sindaco di Parigi, a dare il via ad un percorso di privatizzazione delle acque parigine che per 25 anni ha segnato la gestione dell’oro blu francese da parte della grandi multinazionali come Veolia e Suez.
Oggi però, a fronte di un’espansione enorme dei costi e constatato che il livello dei servizi non è affatto migliorato, il Comune di Parigi ha deciso di procedere alla ri-municipalizzazione dell’intero servizio idrico che sarà effettiva dal 1° gennaio 2010. Parigi ha stimato così un risparmio di 30 milioni di euro l’anno che verranno reinvestiti per migliorare la rete idrica e per stabilizzare il prezzo dell’acqua fino al 2014.
Ma l’onda non si ferma qui; molte altre importanti città Francesi come Tolosa e Lione (Grenoble e Cherbourg hanno già terminato il passaggio) stanno seriamente valutando il ritorno alla gestione pubblica delle proprie acque in un trend (più di altre 40 comunità sono coinvolte) che sembra inarrestabile.
In Italia arriviamo, come spesso accade, 25 anni dopo senza nemmeno avere l’umiltà per imparare dagli errori altrui.


Tutto Chiaro? e solo per citare la Francia basta cercare per capire che molti altri paesi hanno abbandonato l'idea ed altri stanno tornano indietro....noi....??

Risolviamo i problemi !!!PIuttosto !!!! non ne creiamo degli altri ANCORA PEGGIORI!!! per arricchire pochi sulle spalle nostre !!

E poi credi davvero che le stesse linee saranno gestite da più operatori?? NO NO NO!!! Hai inteso male, praticamente sostituiranno pezzi di distribuzione dal pubblico al privato altro che scelta!!!!! Il gestore quello è e quello ti tocca!! a meno che, se il servizio non ti dovesse piacere, non ti chiudi l'acqua ....tanto se ne può fare a meno no? O ti sposti la casa per essere gestito da un altro privato!! .....Cercasi casa con rotelle Smile , sempre che poi si riesca a trovare un gestore , economico, ecologico , che tenga alla risorsa acqua invece che ai guadagni.... propri!!!!!

mmmmmmmmmm la vedo dura.....

sta cosa proprio non mi va giù!
Shocked Shocked Sad Sad Sad

_________________
My new homepage : www.ipike.it
italian fishing guide
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
tiber

avatar

Numero di messaggi : 1232
Età : 49
Localizzazione : ROMA
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 17.01.09

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 12:18

Americo,
il tuo discorso su :"questo è e questo ti tocca" non fa una piega,ma vale anche per i comuni.
Anche in questo caso se abiti in un comune dove l'acqua costa tantissimo,pure lì,che fai,cambi casa e vai in un comune dove l'acqua costa di meno?
Io ,come tutti noi del resto,se pago/paghiamo un servizio vogliamo che quel servizio sia perfetto.
Ecco,questo è il problema dell'Italia:paghiamo tasse e balzelli senza avere in cambio servizi adeguati a quanto si paga.
L'acqua ,secondo me,dovrebbe essere erogata gratis,anche i comuni non dovrebbero farla pagare,ma qui parliamo di fantascienza...

Lucciosamente,
Tiber
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 13:18

Quel che dici Tiber mio è vero anzi verissimo quindi visto che concordiamo qualcosa in questo ambito? Very Happy

L'unica cosa che aggiungo è che con la privatizzazione sarebbe peggio dei mali attuali che si acutizzerebbero....magari proviamo assieme a risolvere quelli esistenti..

abbraccioni pacioccone...

Americo


_________________
My new homepage : www.ipike.it
italian fishing guide
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
ESOXMAN

avatar

Numero di messaggi : 315
Età : 38
Localizzazione : Roma
Umore : ...INSOMMA...
Data d'iscrizione : 26.06.09

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 13:46

tiber ha scritto:

In alcuni comuni siciliani ,l'acqua c'è per tre giorni alla settimana.
I cittadini di questi comuni per lavarsi,bere,mangiare,cucinare,devono comprare l'acqua in bottiglia.
I comuni,però, fanno pagare ai cittadini le bollette come se l'acqua arrivase ogni giorno !!! Se i cittadini protestano,i comuni gli dicono:"paga e zitto !!!"
La differenza tra un gestore privato e un gestore pubblico è che il gestore pubblico,specie se c'è solo lui a gestire quel bene(monopolio),se i cittadini protestano per la scarsa qualità del servizio o del bene,non gliene frega niente delle proteste,forte della sua situazione di monopolio sul quel bene/servizio,perchè dice ai cittadini"è così,che vi piaccia o no".

- per quanto riguarda la mancanza d'acqua in sicilia o c'è la mafia dietro, oppure neanche il privato te la può dare.SICCITA'!

- per quanto riguarda le bollette "paga e zitto", credi che quando un privato che ti sta vendendo la fonte della vita, al di là della qualità del servizio offerto, si faccia qualche scrupolo?

- mentre per quanto riguarda le proteste dei cittadini non ascoltate, non basterebbe aumentare la sensibilità dell'organi competenti, è possibile che un semplice problema di rapporti umani si superi privatizzazndo?

...con questa storia dell'H2O ho alzato un polverone!!!.... Laughing Laughing Laughing apriamo una post dedicato!!!

ciauzzz

_________________
...AMO QUELLA COSA CHE FINISCE PER "NO"!!!...
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
americo
Admin
avatar

Numero di messaggi : 3490
Età : 53
Localizzazione : frosinone
Umore : sereno
Data d'iscrizione : 02.09.07

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 14:29

O porca è vero non ci avevo pensato il tema era ubicazioni centrali nucleari!!

Però condivido quel che dici Eoxman


_________________
My new homepage : www.ipike.it
italian fishing guide
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://www.ipike.it
tiber

avatar

Numero di messaggi : 1232
Età : 49
Localizzazione : ROMA
Umore : variabile
Data d'iscrizione : 17.01.09

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 16:18

Americo,
anche io non sono per privatizzare l'acqua,ci mancherebbe altro !!! Very Happy Very Happy Very Happy

Io sono per l'acqua gratis a tutti: nè comuni,nè privati devono prendere un centesimo sull'acqua che si eroga nelle città,cittadine e paesi italiani ( per l'acqua in bottiglia,logicamente, il discorso è diverso), e per una franchigia per il gas e l'elettricità,superata la quale ,poi si paga in base a ciò che si consuma.
Perchè l'acqua gratis e una franchigia per gas ed elettricità?
Perchè tutti(anche i laziali ..... Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy Very Happy ) dobbiamo bere,lavare,cucinare,vedere,ascoltare,ecc.
A me non sta bene che i cittadini che non hanno acqua o ne hanno poca, siano costretti a pagare un servizio che non usufruiscono e debbano provvedere loro stessi,pagando di tasca propria,a comprare bottiglie e bottiglie di acqua.
I comuni di quei cittadini non dovrebbero far pagare nemmeno un centesimo a quella gente.Io ti pago per avere l'acqua,tu non mi dai questo servizio? Io non ti pago !!!
Esoxman,il gestore privato,per me non è la medicina,la panacea. Io lo intendo come un pungolo verso il gestore pubblico,per farlo migliorare sempre più nella gestione dei beni e dei servizi;una sorta di "uomo nero" ,di fanciullesca memoria,che "arrivava" se non mangiavi o non facevi una cosa.Un "uomo nero" che se tu,gestore pubblico,se non eroghi in maniera giusta e corretta beni e servizi ai cittadini,incomberà su di te:sono x giorni che il servizio pubblico non funziona? Se non si provvede, recido il contratto e vado dal gestore privato( " l'uomo nero"..)che lo fa immediatamente,pagando di meno e con estrema cortesia.
Forse,questa è una visione"romantica" su come risolvere i problemi,ma qualcosa si dovrà pur fare perchè il "pubblico" si svegli un po'.
La discussione sull'acqua "tira" di più,perchè questo e un forum di pescatori.
Razz Razz Razz cheers cheers cheers geek geek geek

That's all,amici miei !!!

Lucciosamente,
Tiber.


Ultima modifica di tiber il Gio 24 Mar 2011 - 16:36, modificato 1 volta
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Turo

avatar

Numero di messaggi : 588
Età : 36
Localizzazione : Prato
Umore : Armonico
Data d'iscrizione : 27.08.10

MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    Gio 24 Mar 2011 - 16:35

Io stò facendo la tesi proprio sull'argomento!
Connotati di scarsità del bene acqua, modalità di gestione delle risorse idriche, produzione, utilizzo e consumo, direttive quadro UE, amministrazioni locali, investimenti e regolamentazioni per l'utilizzo idrico nell'ambito agricolo...autorità di bacino etc...
Un tema interessantissimo sì, e senz'altro più SANO di quello nucleare, a volte è bello andare off-topic! Razz
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo
Contenuto sponsorizzato




MessaggioTitolo: Re: UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI    

Torna in alto Andare in basso
 
UBICAZIONI CENTRALI NUCLEARI
Torna in alto 
Pagina 2 di 2Vai alla pagina : Precedente  1, 2
 Argomenti simili
-
» LA TENSIONE DELLE CORDE VERTICALI/ORIZZONTALI
» Centrale idroelettrica in Valle del Mis (Belluno)
» Corde verticali centrali con meno tensione.

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
.::Esox Mania Forum::. :: Normative ed ecologia-
Vai verso: